Patenti “facili” rilasciate con smartphone, perquisizioni a Treviso, Venezia, Bergamo e Brescia

polizia_stradaleL’operazione è stata compiuta oggi, alle prime luci dell’alba, dagli agenti della Polizia stradale di Treviso, con l’ausilio di personale del compartimento Polizia stradale per il Veneto e delle sezioni Polizia stradale di Venezia, Vicenza e Bergamo: in manette 10 uomini che avevano messo in piedi un giro di patenti “facili”, rilasciate addirittura via smartphone.
Gli agenti sono stati coordinati dal pm Federica Baccaglini della procura di Padova; il magistrato ha emesso sia provvedimenti restrittivi, sia decine di perquisizioni a carico di indagati delle province di Treviso, Venezia, Bergamo e Brescia.
Secondo quanto emerso dalle indagini, il meccanismo proseguiva da anni e, per ottenere l’agognata abilitazione alla guida, venivano falsificati centinaia di esami teorici di guida nelle motorizzazioni di Treviso, Padova e Venezia.
Il giro d’affari era cospicuo: oltre 600.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here