Ladro di computer dentro scuole Varesotto, scambiava pc con cocaina

Le indagini erano in atto da mesi; i Carabinieri di Busto Arsizio sono riusciti a sorprendere il malvivente in flagranza

ArrestoÈ successo nel Varesotto: un ragazzo di 25 anni, tossicodipendente, aveva trovato negli istituti scolastici il proprio metodo per procurarsi dosi di cocaina, scambiate con computer e materiale elettronico appositamente rubato dalle scuole. Sorvegliato per mesi dai Carabinieri, il malvivente è stato arrestato e, gli Inquirenti, sospettano sia il responsabile di decine di colpi.
Secondo quanto ricostruito, le indagini erano iniziate prima della scorsa estate, condotte dai Carabinieri di Busto Arsizio (Varese).
Gli appostamenti e le attività investigative avevano fatto emergere la posizione di un 25enne, con precedenti, che avrebbe preso di mira numerosi edifici scolastici del Varesotto, dove riusciva ad introdursi per rubare computer e materiale elettronico che poi rivendeva ad un uomo nordafricano di Legnano (Milano), facendosi pagare in dosi di cocaina.
Le indagini hanno acclarato di come il “tariffario” per la ricettazione fosse estremamente strutturato: ogni pc, infatti, “valeva” dieci dosi di coca.
I militari hanno dunque installato un sensore silenzioso all’interno di un istituto, direttamente collegato con i Carabinieri stessi e, in questo modo, il 25enne è stato sorpreso in flagranza di reato.
Mentre il giovane è stato arrestato, il secondo malvivente, nordafricano, è stato denunciato per ricettazione e detenzione di droga.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here