Estensione Area C a veicoli non inquinanti Milano, le reazioni del Codacons

“L’assessore Granelli ha perso la trebisonda – ha replicato il Codacons –. Non sa che le auto a metano emettono zero polveri sottili?”

GranelliL’intervista è stata rilasciata dal neo assessore della giunta Sala alla viabilità, Marco Granelli (nella foto accanto): estensione dell’Area C anche ai veicoli non inquinanti, riduzione del 30% delle strisce blu del centro città e una guerra che sembra sia stata ufficialmente sancita con gli automobilisti, residenti, lavoratori e cittadini che siano.
Le  parole pronunciate dell’assessore Granelli non hanno mancato di suscitare reazioni, come quelle del Codacons: “Errore – hanno commentato infatti i portavoce – fare pagare ticket ad auto ecologiche e  ridurre strisce blu. Dall’intervista di Granelli assessore alla mobilità – aggiungono –passi indietro significativi rispetto a Maran”. Il che, si potrebbe commentare, è tutto un dire.
Del resto, il progetto sulla nuova viabilità presentato da Palazzo Marino non lascia dubbi e, una volta applicato, dal 2017 verranno tolti i benefici alle auto non inquinanti in Area C.
“Assurdo affermare che le auto Euro 6 inquinano come quelle a metano – aggiunge il Codacons –, che emettono polveri sottili pari a zero”.
“Ridurre le strisce blu non ha alcun senso così come mettere i sensori per parcheggio in doppia fila – prosegue l’associazione –. L’assessore ignora a questo punto troppe cose, come il fatto  che le auto e i furgoni in seconda fila ci sono perché non ci sono posti per parcheggiare”.
Del resto, già si sapeva il ruolo di Milano rispetto alle multe elevate in città: “Che Milano sia prima in Italia per multe – conclude il Codacons – è una cosa inaccettabile!

APPROFINDIMENTO – Per il piano della nuova viabilità, l’elenco dei blocco dei veicoli e tutti i termini relativi, CLICCA QUI
Leggi anche:
Milano capitale delle multe, oltre 3 milioni di contravvenzioni in 12 mesi. I cittadini cosa ne pensano?
Multe viale Forlanini Milano, un lettore: “Sembra una trappola per rimpinguare le casse del Comune”
Multa via Magolfa Milano, ennesima vittima: “C’era un cartello e ho fatto ricorso, ma è stato velocemente rimosso. Sono indignata!”
Multe via Paoli – Magolfa Milano, l’ennesima vittima: “Le prendono in troppi, qualcosa non quadra”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here