Protesta presso McDonald’s via Farini Milano, “Benvenuti studenti schiavi”. Foto

Il presidio è stato organizzato a seguito dell’accordo tra MIUR e McDonald’s, “Inaccettabile che centinaia di migliaia di studenti lavorino gratis e senza diritti in stage”

protesta-1Striscioni, volantini e cartelli davanti a McDonald’s di via Farini angolo via Stelvio a Milano: non si è fatta attendere la protesta degli studenti contro l’accordo tra MIUR e la grande azienda di ristorazione sull’alternanza scuola lavoro.
Durante il blitz, organizzato dal Fronte della Gioventù Comunista, è stato esposto uno striscione che a caratteri cubitali recitava “Benvenuti studenti schiavi”, riprendendo in tono ironico lo slogan del progetto di scuola lavoro targato McDonald’s.
«L’accordo stipulato alcuni giorni fa dal Ministero dell’Istruzione e alcune multinazionali è un pesante attacco al futuro dei giovani» ha dichiarato Riccardo Sala, responsabile locale del FGC «Tra le numerose imprese spicca proprio McDonald’s, il colosso statunitense del fast food, che ospiterà 10.000 studenti nelle sue 500 sedi in Italia. È inaccettabile che l’istruzione venga piegata agli interessi delle grandi multinazionali e che centinaia di migliaia di studenti lavorino gratis e senza diritti in stage. L’alternanza non può essere il pretesto per fare profitti sulla pelle degli studenti»
«Non vogliamo essere i futuri schiavi delle multinazionali» ha concluso Sala «Siamo pronti a scendere in piazza contro questo accordo: chiediamo l’immediata cancellazione del protocollo d’intesa tra MIUR e multinazionali. Lottiamo per la creazione di commissioni paritetiche interne alle scuole, in cui studenti e professori possano scegliere i progetti di alternanza.»

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here