Sequestro appartamento di noto “Vip” Milano, l’iter giudiziario continua

Il “noto personaggio” dello spettacolo aveva intestato l’abitazione, del valore di oltre 2 milioni di euro, a un prestanome; era stata acquistata con danaro irregolare

euroI finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Milano hanno eseguito un decreto di sequestro, emesso dalla Sezione Autonoma Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano, di un immobile di pregio, sito nel centro di Milano, del valore stimato di circa 2,5 milioni di euro, riconducibile ad un noto personaggio dello spettacolo già sottoposto a misura di prevenzione personale e recentemente destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di “intestazione fittizia di beni”.
Le investigazioni sono state svolte dal Nucleo di Polizia Tributaria di Milano e dirette dalla Procura della Repubblica di Milano D.D.A. (Sost. Proc. dott.ssa Alessandra Dolci); si sono sviluppate mediante approfondimenti, sotto il profilo bancario e finanziario, di elementi investigativi emersi anche nel corso di indagini di polizia giudiziaria in relazione a reati di natura fiscale e fallimentare connessi ad una società riconducibile al soggetto in argomento e per i quali il medesimo è stato già condannato in via definitiva.
Le attività d’indagine hanno consentito di appurare come l’immobile oggetto di sequestro, nella piena disponibilità della persona suddetta, fosse stato acquisito previa intestazione formale ad un prestanome, con risorse finanziarie costituenti, prevalentemente, il provento delle azioni distrattive commesse in danno della società fallita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here