Lite via Casati Milano, egiziano aggredito, picchiato e rapinato

Gli aggressori sono due ragazzi di 21 anni, di origine marocchina; la vittima è stata malmenata e minacciata con un coltello

militari Strade SicureUna lite durata tutta la notte e conclusasi con un uomo accoltellato: è quanto accaduto in via Felice Casati a Milano, all’imbocco di corso Buenos Aires, dove due ragazzi marocchini di 21 anni (uno dei due con precedenti) hanno aggredito un uomo di 42 anni, originario dell’Egitto.
Secondo quanto ricostruito, lo scontro è avvenuto in due riprese. Inizialmente, infatti, il 42enne è stato aggredito nel proprio condominio, mentre stava buttando via la spazzatura.
Risolto, apparentemente, il piccolo conflitto, poi gli aggressori sono tornati, e la nuova scusa per accendere la miccia sarebbe stata la presunta sparizione di un sacchetto di immondizia.
La violenza è scaturita immediatamente, al punto che la vittima ha cercato di rifugiarsi all’interno di un vicino bar, ma inutilmente.
Raggiunto dai due ragazzi, l’uomo è stato picchiato e, per non farsi mancare nulla, i due aggressori lo hanno anche rapinato del cellulare, minacciandolo con un coltello. A suggello della lite, inoltre, uno dei due giovani ha scagliato un cassonetto della spazzatura contro un portone.
La vittima, comunque, non ha ceduto e, con l’intervento di un militare in servizio di pattugliamento nella zona, i due malviventi sono stati bloccati.
Una volta identificati, i due 21enni sono stati arrestati con l’accusa di rapina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here