Smog Milano e blocco traffico, dove sono finiti i 256 milioni di Area C?

Prima con Pisapia, poi con Sala, Area C avrebbe dovuto risolvere ogni problema. Invece siamo ancora al blocco del traffico, in più sotto Natale

Telecamere Area CDa domenica 11 dicembre 2016 è scattato un nuovo blocco del traffico, a causa del superamento del valore di polveri sottili per oltre 7 giorni consecutivi del limite di Legge di 50 microgrammi per metro cubo.
Con Area C, dal 2012 al 2015, sono stati prelevati dalle tasche dei milanesi 256 milioni di euro, che avrebbero dovuto essere investiti in misure per il miglioramento della qualità dell’aria. Le misurazioni dimostrano invece che, ancora una volta, bisognerà ricorrere a misure di emergenza. “Sala e Granelli ci dicano quali misure per migliorare l’aria sono state finanziate o se i proventi di Area C sono finiti nelle casse del Comune, senza una destinazione specifica” chiede Riccardo De Corato, capogruppo di FDI AN in Regione Lombardia, che aggiunge: “È un problema che puntualmente, con l’arrivo del mese di dicembre, torna a complicare la vita dei milanesi e la mobilità. Eppure, a partire da Pisapia, la sinistra rosso arancione ci aveva promesso che con area C sarebbe cambiato tutto e in meglio”.

I 256 milioni di euro derivati da Area C sommano l’incasso realizzato con le multe di chi vi è entrato senza permesso (circa 186 milioni), a quello relativo ai ticket (calcolato intorno ai 70 milioni).
Vale la pena di ricordare qualche numero:
– nell’anno 2012 le sanzioni elevate per ingressi irregolari in Area C sono state 761.647,
– nel 2013 sono state 664.226, nel 2014 568.676
– nel 2015, fino a giugno, sono state 309.416.
– In totale sono state 2.303.965.
“Contando che per ogni multa vanno pagati 81 euro, il totale in tre anni e mezzo è di 186.621.165 euro sborsati dai cittadini – conclude l’opposizione –, che sono entrati in modo irregolare nella cerchia dei Bastioni. E ciò nonostante, cosa si è fatto con questi introiti? Quali misure sono state messe in campo per il contenimento degli inquinanti? La verità, ancora una volta, è che Area C si dimostra essere un provvedimento ispirato da una forte radice ideologica. Pisapia prima, e Sala adesso, hanno solo messo mano al portafoglio degli automobilisti, senza però ottenere contropartite in diminuzione del traffico e smog”.

Leggi anche:
Blocco traffico Milano da domenica 11 dicembre 2016, elenco veicoli con divieto circolazione
Ticket Area C esteso anche a veicoli non inquinanti, blocco Diesel Euro 3 ed Euro 4 Milano, la nuova mobilità presentata da Sala e Granelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here