Maxi sequestro abbigliamento via Plinio Milano, trovate anche collezioni estive non ancora in commercio

Prezzi stracciati e capi delle migliori firme: troppo bello per essere vero. E difatti non lo era

polizia locale 5Si è svolto in via Plinio, a Milano, un sequestro di 600 capi di abbigliamento, tutti griffati e alcuni appartenenti a collezioni addirittura non ancora uscite; l’operazione è nata grazie alla segnalazione di un commerciante.
Secondo quanto spiegato, le indagini sono nate il 5 gennaio scorso, quando gli addetti alla sorveglianza di un negozio in corso Buenos Aires hanno fermato una cliente all’uscita dell’esercizio.
Svolto un controllo, la donna è risultata in possesso di paia di pantaloni di marca, regolarmente riposti in borsa, ma ancora muniti di dispositivo antitaccheggio.
Sopraggiunti gli agenti della Locale, la cittadina ha spiegato di aver appena acquistato, a prezzo bassissimo, i pantaloni, presso un negozio nella vicina via Plinio.
Aperte le indagini, alcune pattuglie hanno svolto tutti gli accertamenti del caso presso il negozio e, l’esito dei controlli, ha visto il sequestro 600 capi d’abbigliamento per un valore di circa 25mila euro.
Tra i capi sequestrati rientrano anche prodotti di nuova collezione proposti già in saldo, e altri risultanti in vendita esclusiva solo in negozi autorizzati. Rinvenuti, inoltre, anche capi d’abbigliamento della collezione estiva 2017 ancora non in vendita nella rete commerciale.
L’indagine ha appurato che l’attività illecita era in danno ad almeno 20 esercizi delle principali arterie commerciali milanesi e 35 marchi di moda.
La titolare dell’attività commerciale è stata quindi deferita all’autorità giudiziaria con l’accusa di ricettazione e gli agenti stanno procedendo alla restituzione della merce recuperata ai legittimi rivenditori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here