Suicidio migrante centro accoglienza via Aldini Milano, si è buttato da una finestra

Il giovane, eritreo, era da 12 mesi all’interno del centro di accoglienza del Comune di Milano

Ambulanza_servizio_118Suicidio presso il centro di accoglienza del Comune di Milano in via Aldini, zona Quarto Oggiaro: un ragazzo eritreo nella struttura da 12 mesi si è buttato dalla finestra, non sopravvivendo alle lesioni riportate per la caduta.
“Tristezza e cordoglio in via Aldini – scrive in una nota del Comune di Milano –, il centro di accoglienza del Comune di Milano gestito da Fondazione Progetto Arca, per la morte di Mussie, un giovane uomo di origine eritrea, richiedente asilo e nella struttura da 12 mesi. Giunto in Italia nel 2011, dopo aver vissuto a Bari per 4 anni nel 2015, si trasferisce in Cecoslovacchia, dove fa richiesta di protezione internazionale, ma viene rimandato in Italia, a Milano. Hagu era in cura presso il reparto di Etnopsichiatria dell’ospedale Niguarda a seguito di traumi precedentemente subiti. Poco prima delle 13,00 di oggi – domenica 29 gennaio 2017, ndr) è stato trovato senza vita dai compagni e dagli operatori di via Aldini. Da una prima ricostruzione si sarebbe buttato da una finestra dell’edificio senza che nessuno potesse intervenire”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here