Morta a Milano l’insegnante con la meningite; profilassi antibiotica per colleghi e alunni

Chi è stato in contatto con la paziente, può rivolgersi alla ASL di zona al fine di verificare l’eventuale presenza di sintomi sospetti e, in caso, intervenire subito

ospedale-mediciincidentiL’insegnante di 54 anni colpita da meningite presso l’Ospedale San Paolo di Milano lo scorso mercoledì 8 febbraio 2017, purtroppo, non ce l’ha fatta, ed è tragicamente deceduta.
La paziente, come confermato dallo stesso nosocomio, ha contratto una grave forma di meningite da meningococco, che l’ha purtroppo condotta alla perdita della vita.
L’Ats di Milano (Agenzia per la tutela della salute), ha spiegato che “Sono già state messe in atto tutte le procedure per coinvolgere nella profilassi antibiotica tutti i colleghi e gli alunni con cui ha avuto contatti negli ultimi giorni”.
Le persone che hanno avuto contatti con la sfortunata insenante, inoltre, possono rivolgersi all’ASL di appartenenza, che valuterà se è necessario effettuare una profilassi con antibiotico specifico in base al tipo di contatto con il caso di meningite e al tipo di meningite.
Nel caso, quindi, fossero riscontrati sintomi sospetti, gli operatori sanitari forniranno tutte le informazioni utili, al fine di poter intervenire nei tempi più rapidi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here