Furti in abitazione Arese, colf “incastrata” da foto sui Social

L’oggetto del contendere era un bracciale da circa 20mila euro; irresistibile la tentazione di farsi fotografare indossandolo

CarabinieriSembra quasi una barzelletta, ma è la verità: una donna, accusata di aver rubato tra le altre cose anche un costoso bracciale, di proprietà della famiglia presso cui lavorava come colf, è stata “beccata” grazie ai Social.
Secondo quanto spiegato, l’indagine è in carico ai Carabinieri della Stazione di Garbagnate Milanese, che hanno denunciato in stato di libertà la 57enne italiana, incensurata, ritenuta responsabile di furto in abitazione.
I guai sono iniziati durante la collaborazione domestica svolta dalla donna presso una famiglia di Arese; lentamente, avevano iniziato a non passare inosservati piccoli ammanchi di danaro prima, e poi alcuni gioielli, fino ad arrivare a un prezioso orologio da uomo e un bracciale da donna del valore di circa 20mila euro.
Sporta denuncia ai Carabinieri, i militari hanno aperto le indagini, e hanno iniziato a monitorare i profili della colf e della figlia 35 sui Social.
Qui la svolta, poiché sul profilo della figlia della colf, gli Inquirenti hanno trovato una foto in cui, la 35enne, indossava proprio il bracciale contestato.
Ascoltate dai militari, le donne hanno consegnato il monile, che era stato regalato alla figlia dalla madre.
Compiuta una perquisizione domiciliare, l’operazione ha dato esito negativo; al momento le indagini rimangono pertanto aperte, al fine di acclarare la responsabilità di altri ed eventuali furti.

Leggi anche:
Rapina banca via Ornato, rapinatore smascherato da Facebook per le orecchie a sventola
Rapinatore in sovrappeso Milano, riconosciuto per i suoi 120 chili e arrestato
Rapinatori banca Sesto San Giovanni arrestati grazie a foto su Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here