Uomo con coltelli viale Monza Milano, intervento Polizia. “No matrice terroristica”

In pochi minuti le pattuglie sul posto per gestire il ripristino della sicurezza; il giovane era sbarcato in Italia nel 2013, senza documenti

poliziaÈ successo alle 7,30 circa del mattino di sabato 8 aprile 2017: un ragazzo, in viale Monza, è stato segnalato da alcuni passanti mentre si trovava per strada armato di due coltelli. L’intervento immediato della Polizia di Stato ha ripristinato la sicurezza.
Secondo quanto ricostruito, il giovane, nordafricano, età circa 20 anni, era giunto in Italia nel 2013, senza documenti.
Con un curriculum di espedienti e diversi reati, arresti e denunce, sabato 8 aprile l’ultimo gesto plateale, durante una lite avvenuta in viale Monza, davanti un negozio di kebab.
Durante la lite, la situazione è precipitata sempre più gravemente, al punto che alcuni cittadini hanno notato il giovane mentre agitava due lunghi coltelli in modo sempre più violento, e ha allertato la Polizia di Stato attraverso il numero unico d’emergenza 112.
Subito sul posto una Volante, e poco dopo sopraggiunte altre 5 pattuglie per dare rinforzi, il giovane è apparso subito fuori controllo, non da ultimo a causa di droga e alcool, tanto che ha iniziato a minacciare con i coltelli anche gli agenti.
Per ripristinare la sicurezza e neutralizzare il malviventi, gli agenti hanno utilizzato inizialmente spray al peperoncino. Poiché il giovane, tuttavia, ha comunque cercato di dileguarsi, uno dei poliziotti ha sparato, colpendolo in modo non letale a una gamba.
Il giovane è stato poi trasportato al Niguarda, operato, e non rischia la vita: l’iter della giustizia, adesso, farà il uso corso.
Il questore Marcello Cardona, commentando l’evento, ha escluso la matrice terroristica dell’accaduto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here