Tentata estorsione Milano, arrestata banda da Polizia di Stato

Aveva fatto credere alla vittima di essere costretta a prostituirsi da un connazionale, nonostante un figlio neonato di 30 giorni. La banda è stata arrestata

poliziaGli agenti della Squadra Mobile di Milano, con l’ausilio del personale Polfer, hanno arrestato tre cittadini albanesi, due donne di 49 e 21 anni e un uomo di 21 anni, per tentata estorsione ai danni di un uomo italiano.
La vittima ha richiesto l’intervento della Polizia mentre si trovava a bordo di un treno proveniente da Roma e diretto alla Stazione Centrale della capitale meneghina.
“Al suo arrivo – spiega la Questura di Milano –,  l’uomo avrebbe dovuto consegnare 5mila euro a una sua conoscente, cittadina albanese 21enne, al fine di riscattarla dal suo protettore che la costringeva a prostituirsi e la teneva ostaggio con il figlio neonato di 30 giorni”.
L’uomo aveva conosciuto la donna circa 4 mesi fa e le aveva offerto un sostegno economico dopo che la stessa gli aveva fatto intendere di essere sfruttata per l’attività di meretricio da parte del fidanzato connazionale.
“L’incontro – ha concluso la Questura –, è avvenuto all’esterno della stazione in piazza Luigi di Savoia. Quando la donna si è allontanata a bordo di un’automobile in compagnia dei due complici, i poliziotti hanno pedinato e bloccato il veicolo. I tre soggetti sono stati arrestati per tentata estorsione in concorso”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here