Traffico internazionale di droga Milano, 21 arresti

Le 21 misure cautelari sono state eseguite dalla Polizia di Stato di Milano: 14 indagati sono in carcere e 7 hanno obbligo di dimora

droga Polizia MonzaLa Polizia di Stato ha eseguito, nelle prime ore di oggi, un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 21 persone di cui 14 destinatarie di custodia cautelare in carcere e 7 di obbligo di dimora con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria, indagate per traffico internazionale di droga.
La Squadra Mobile della Questura di Milano ha disarticolato un gruppo criminale composto da cittadini italiani e sudamericani attivo nell’importazione e nella commercializzazione di droga in questo capoluogo ed in altre città del nord.
Le indagini, condotte dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Milano, hanno avuto inizio nel settembre 2014 a seguito di una serie di episodi di importazione, detenzione e cessione di cocaina successivi all’indagine denominata “Rubens” conclusasi con l’esecuzione di una misura cautelare nei confronti di 37 persone e di 8 fermi di indiziato di delitto.
L’indagine, denominata “Gringo”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha consentito di accertare, in una prima fase, che una parte del gruppo criminale effettuava le operazioni di importazione della droga utilizzando voli di linea provenienti dal Perù con destinazione i vari aeroporti nazionali ed europei: la droga veniva occultata all’interno di manufatti in legno.
L’indagine ha poi interessato anche altri soggetti, di origine calabrese ma dimoranti a Milano, che grazie al contatto con un broker della cocaina operativo in Olanda, utilizzavano per l’importazione dello stupefacente un canale di approvvigionamento alternativo terrestre gestito da sud americani abitanti a La Spezia e Piacenza.
I carichi dello stupefacente provenivano dall’Olanda ma anche dalla Spagna e dalla Calabria, a bordo di autovetture ed occultati, in alcune circostanze, all’interno di batterie- auto e confezioni di caramelle.
Nel corso dell’ indagine sono stati eseguiti 17 arresti in flagranza di reato, di cui 15 in territorio nazionale, 1 a Lima ed 1 a Nizza, sequestrati circa 15 kg di cocaina, di cui 8 kg circa presso gli aeroporti di Lima e Nizza, 175 grammi di marijuana, circa 20,326 kg di hashish, 1 pistola semiautomatica con relativo munizionamento nonché la somma in contanti di 22.280,00 €.
All’esecuzione della misura cautelare stanno concorrendo le Squadre Mobili delle Questure di Bologna, Pesaro-Urbino, Parma, Piacenza e Savona.
(foto: di Archivio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here