Arresto spacciatore Baggio Milano, cocaina nascosta dentro busta per il pane

I controlli della Polizia di Stato sono stati eseguito anche rispondendo alle istanze dei cittadini; trovati 471 grammi di coca

polizia-spaccio-drogaLa Polizia di Stato, durante il servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha arrestato a Milano un italiano di 60 anni per detenzione ai fini di spaccio di droga.
L’attività investigativa ha portato gli agenti del Commissariato Lorenteggio a chiudere il cerchio attorno allo spaccio di stupefacenti nella zona Baggio a Milano, rispondendo così anche alle istanze dei cittadini.
Nel corso di questo mese, infatti, sono stati approntati vari servizi di osservazione in tutta la zona e, dopo un prolungato appostamento presso un noto bar del quartiere, luogo frequentato da persone pregiudicate e note per spaccio di droga, i poliziotti sono intervenuti entrando nell’esercizio commerciale gestito dalla compagna dell’arrestato.
I poliziotti del Commissariato Lorenteggio, dall’attività investigativa svolta, hanno individuato l’uomo come soggetto di riferimento di altri spacciatori della zona, collaudato circolo di spaccio di droga.
Il soggetto “È stato visto più volte andare in una cantina nei pressi del bar – ha spiegato la Questura di Milano –, per poi ritornare e scambiare qualcosa con gli altri soggetti”.
Gli investigatori del Commissariato Lorenteggio, dopo aver bloccato l’uomo, hanno effettuato una perquisizione personale e locale, e “Hanno rinvenuto e sequestrato, all’interno della cantina – ha aggiunto la Questura –, in una busta di carta per il pane, 471 grammi lordi di cocaina, materiale per il confezionamento, sostanza da taglio e 1.270 euro in contati”.
In merito, invitiamo tutti i lettori a inviarci segnalazioni, foto e video a redazione@cronacamilano.it, raccontandoci i problemi del proprio quartiere o di specifiche zone della città: vi daremo voce.

Leggi anche:
Spaccio, degrado e mancanza di sicurezza via Imbonati e parco di via Legnone Milano, petizione e foto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here