Arresto rapinatori supermercati Milano, oltre 50 casi contestati

Durante i sequestri, la Polizia di Stato ha rinvenuto 3mila euro in contanti, 15 borse e 8 portafogli, nonché carte di credito e un’auto

euroNella mattina di venerdì 22 settembre 2017, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di sei cittadini sudamericani e un italiano, emessa dal GIP del Tribunale di Milano dr.ssa Cannavale, per il reato di associazione a delinquere finalizzato alla commissione di una serie di delitti contro il patrimonio, in particolare furti pluriaggravati con violenza sulle cose, mezzi fraudolenti e destrezza presso parcheggi di centri commerciali e punti vendita di supermercati.
L’attività investigativa degli agenti del Commissariato Greco Turro ha preso il via ad aprile 2016 dopo la denuncia da parte di una cliente di un supermercato, che aveva riferito di essere stata derubata della borsa che si trovava nell’auto mentre, all’interno del parcheggio dell’area, veniva distratta da un rumore di monetine cadute a terra.
Le indagini dei poliziotti hanno permesso di ricostruire oltre 50 furti commessi nei mesi precedenti in altre province e regioni limitrofe; a Milano i furti  registrati risultano 11. L’analisi delle transazioni fraudolente effettuate con le carte di credito rubate, inoltre, ha portato a identificare l’unico cittadino italiano del sodalizio criminale: si tratta del titolare di un negozio, divenuto il punto di riferimento strategico per le operazioni fraudolente che hanno portato all’acquisto di merce per un totale di oltre 15mila euro.
I poliziotti del Commissariato Greco Turro, nel corso delle perquisizioni, hanno rinvenuto e sequestrato 3mila euro in contanti, 15 borse e 8 portafogli, carte di credito e un’automobile utilizzata dal gruppo criminale risultata intestata a un prestanome, che avrebbe in uso 234 autovetture.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here