Controlli e arresti spaccio droga Stazione Centrale Milano e corso Como, bilancio Polizia

“Nella zona della Stazione Centrale si è notata, oltre allo smercio di hashish e marijuana, una recrudescenza dello spaccio di cocaina ed eroina da parte di cittadini centrafricani”

Gli agenti del Commissariato Garibaldi/Venezia, giovedì 12 ottobre 2017, hanno compiuto controlli e prevenzione del territorio, nell’ambito dei servizi predisposti e svolti settimanalmente nella zona di Corso Como e della Stazione Centrale di Milano, finalizzati a contrastare il fenomeno dello spaccio di droga e i reati predatori. Di seguito il bilancio dell’operazione, comunicato dalla Questura di Milano:
– In data 7.10.2017, due cittadini gambiani in corso Como venivano arrestati in quanto sorpresi mentre cedevano una dose di marijuana a un cittadino italiano, in cambio di 20 euro; dopo pochi minuti, i poliziotti notavano una nuova compravendita di sostanza e arrestavano un cittadino gambiano.
– In data 10.10.2017, un cittadino straniero originario del Burkina Faso, arrestato in quanto sorpreso mentre cedeva stupefacente a un cittadino indiano in piazza Duca d’Aosta.
– In data 12.10.2017, durante lo svolgimento del turno notturno, gli agenti della volante del Commissariato Garibaldi/Venezia, unitamente a tre equipaggi dell’U.P.G.S.P., effettuavano un servizio di iniziativa in zona corso Como e fermavano 10 cittadini stranieri in via Capelli; nello specifico, gli operatori impedivano qualsiasi via di fuga per i soggetti presenti, che comunque
tentavano di sottrarsi al controllo di Polizia. Due cittadini gambiani venivano arrestati per detenzione, in concorso tra loro, ai fini di spaccio, di 66 grammi di marijuana, mentre un altro cittadino originario del Gambia risultava essere destinatario di un ordine di carcerazione.
– Il 12.10.2017, in piazza Duca d’Aosta, un cittadino gambiano, di 19 anni, persona nota agli operanti, veniva intercettato mentre brandiva una bottiglia piena di birra, minacciando i passanti; lo stesso, una volta riconosciuti gli operatori in borghese, si scagliava con estrema violenza contro di loro. L’uomo veniva quindi arrestato per resistenza a P.U. e per detenzione ai fini di spaccio
di sostanza stupefacente perché trovato in possesso di 10 grammi di marijuana divisi in dosi.
– In data 14.10.2017 due cittadini gambiani e uno straniero originario della Guinea, venivano arrestati in quanto sorpresi a cedere in via Capelli sostanza stupefacente a un cittadino italiano; in particolare, la ripartizione dei ruoli tra i soggetti coinvolti è risultata netta, in quanto uno aveva il compito di contattare il potenziale cliente e gli altri due invece si occupavano del ritiro dei soldi e della custodia e successiva consegna della marjuana.
“Giova sottolineare – ha concluso la Questura di Milano – che grazie all’intensificazione dei controlli che il Commissariato “Garibaldi-Venezia” ha posto in essere, sono diminuiti in maniera esponenziale i reati di carattere predatorio in Corso Como dove, però, si è riscontrata la presenza di magrebini mai identificati poiché arrivati da poco in Italia. Nella zona della Stazione Centrale, si è notato, oltre allo smercio di hashish e marijuana, una recrudescenza dello spaccio di cocaina ed eroina da parte di cittadini centrafricani”.
(foto: di Archivio)

Leggi anche:
Rapine corso Como Milano, la mail di protesta di una giovane lettrice, aggredita a soli 23 anni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here