Ambulante investito da auto Milano, conducente accusato di tentato omicidio

Una lite per futili motivi, poi il drammatico evento: l’ambulante investito, con il ferimento ulteriore di una ragazza, intervenuta per caso al fine di soccorrere la vittima

La Polizia di Stato ha eseguito una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Milano, nei confronti di un 34enne italiano, ritenuto responsabile del reato di tentato omicidio.
L’uomo, durante un pomeriggio di febbraio scorso, a seguito di un banale diverbio con un giovane venditore ambulante, scaturito per motivi di viabilità nei pressi del suo negozio, secondo gli Inquirenti sarebbe salito a bordo della propria autovettura investendolo volontariamente.
Subito dopo, avrebbe reiterato l’azione violenta tentando di colpirlo nuovamente. In quest’ultima occasione ha, invece, investito una ragazza che si trovava lì per caso e stava cercando di soccorrere l’uomo.
Grazie al pronto intervento di alcuni poliziotti del vicino “Commissariato Centro”, che si trovavano nei pressi della struttura, è stata bloccata la marcia dell’auto e fermato l’uomo in evidente stato di agitazione.
A seguito delle dichiarazioni di alcuni testimoni e della visione delle immagini di una telecamera di videosorveglianza di un altro esercizio commerciale, è stato possibile ricostruire per intero la dinamica dei fatti, consentendo così alla competente A.G. di formulare il grave capo di imputazione: tentato omicidio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here