Sgombero palazzine via Olivieri quartiere Lorenteggio Milano, occupate da nordafricani e rom

Tante le segnalazioni dei residenti della zona, disperati per gli episodi di microcriminalità

La Polizia di Stato nella mattina di giovedì 29 marzo 2018 ha provveduto a Milano allo sgombero in zona Lorenteggio delle palazzine di via Olivieri, abusivamente occupate da persone di etnia rom e di origine magrebina che, come verificato da accertamenti degli agenti della Questura e come anche segnalato dai cittadini residenti in zona, ponevano in essere episodi di microcriminalità.
Il servizio è stato predisposto dal Questore di Milano Marcello Cardona allo scopo di tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica e prevenire l’illegalità e anche per censire ed individuare gli occupanti allontanandoli dagli stabili e iniziare i lavori di messa in sicurezza dell’area a cura della proprietà.
Lo sgombero è stato effettuato con l’ausilio dei militari dell’Arma dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco, della Polizia Locale e del Comune di Milano per provvedere, con la Protezione Civile, all’eventuale collocazione dei nuclei familiari richiedenti, individuando idonea sistemazione alloggiativa.
L’attività della Polizia di Stato, svolta da personale della Questura con il Commissariato Lorenteggio, Ufficio Prevenzione Generale, DIGOS, Squadra Mobile, Reparto Prevenzione Crimine, Reparto Mobile e Polizia Scientifica, è iniziata alle ore 08.00 e si è conclusa con l’accompagnamento di 2 persone al Commissariato Lorenteggio e di 34 persone in Questura per essere messe a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per la valutazione del loro stato sul territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here