Spaccio droga Stazione Centrale Milano, poliziotti aggrediti con lancio di bottiglie

Gli agenti sono riusciti ad arrestare due spacciatori gambiani di 24 e 26 anni, ma la tensione è stata elevata

La Polizia di Stato, nel pomeriggio di giovedì 29 marzo 2018, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Questore di Milano Marcello Cardona e finalizzati al contrasto dello spaccio di droga, ha arrestato due cittadini del Gambia di 24 e 26 anni, irregolari sul territorio nazionale, per spaccio in concorso tra loro nei pressi della Stazione Centrale.
Gli agenti del Commissariato Garibaldi Venezia della Questura di Milano, nel corso del servizio di osservazione e controllo predisposto in abiti civili, hanno notato ieri verso le ore 16 che una persona, identificato poi per cittadino bulgaro, in compagnia di due amici, si era avvicinato ad uno straniero per parlare e, dopo aver ricevuto una piccola busta, ha consegnato allo stesso la somma di 20 euro. Appena ricevuta la somma, lo straniero ha consegnato dieci dei venti euro ad un altro connazionale che era lì a fianco.
I poliziotti del Commissariato Garibaldi Venezia hanno così deciso di intervenire fermando a distanza di sicurezza e identificando l’acquirente che spontaneamente dichiarava di aver appena acquistato due grammi di droga subito consegnata agli agenti.
Alla vista dei due poliziotti in borghese, i due cittadini del Gambia hanno provato a raggiungere il folto gruppo di cittadini stranieri che gravitano nella piazza Duca d’Aosta, composto da una cinquantina di ragazzi. Le fasi contestuali al fermo risultavano alquanto difficoltose, in quanto i due agenti, una volta intercettati e bloccati i due giovani gambiani, venivano fatti oggetto del lancio da
parte di alcuni stranieri di due bottiglie di birra di vetro, che per fortuna non colpivano gli operanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here