Attività Polizia Ferroviaria Milano durante weekend, bilancio

Cinque arresti e tre denunce presso le stazioni di Novate Milanese, Rogoredo e Milano Centrale

Due giorni intensi per la Polizia Ferroviaria: cinque gli arresti e tre le denunce in stato di libertà.
Il primo episodio risale alla notte tra venerdì e sabato; alle ore 00.50, personale in servizio alla sottosezione Polfer di Milano Bovisa, interveniva presso la stazione di Novate Milanese a seguito della segnalazione di ripetute aggressioni scaturite da una rapina ai danni di un giovane milanese.
La vittima, a bordo di un treno regionale, veniva rapinata del proprio portafogli da parte di quattro giovani che si trovavano a bordo del treno. La vittima chiedeva inizialmente aiuto alla guardia giurata presente, che intimava subito ai ragazzi la restituzione del maltolto ma questi, come era prevedibile, negavano ogni addebito.
A tal punto si richiedeva l’intervento della pattuglia della Polfer. I quattro ragazzi responsabili del reato di cui sopra, una volta giunto il treno presso la stazione di Novate Milanese, al fine di guadagnarsi la fuga, spalleggiati da un altro gruppo di ragazzi, si rendevano perseguibili di atti di violenza sia nei confronti della vittima, che nei confronti della guardia giurata, del capo treno e del personale ferroviario occorso in aiuto alla vittima.
La pattuglia, con tempestività fermava i due ragazzi, poi rivelatisi minorenni, responsabili della rapina di cui sopra, segnalati dalla vittima, che venivano denunciati per i reati di rapina, resistenza a pubblico ufficiale e di interruzione di pubblico servizio. Una terza persona, anche questa minorenne, veniva invece denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale in quanto, con vari atti oltraggiosi, tentava di ostacolare il lavoro degli operatori di polizia al fine di difendere i propri amici.
Nella giornata di sabato, invece, alle ore 13.30, durante un ordinario servizio di pattugliamento presso la stazione di Rogoredo, la pattuglia mista identificava un uomo che, da interrogazione in sdi, risultava avere a suo carico un ordine di carcerazione di anni 1, mesi 2 e un ordine di arresto di mesi 5 e giorni 16 emessi dalla Procura di Milano.
Sempre nella giornata di sabato, alle ore 20.00, gli operatori della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer, durante il servizio di antiborseggio presso la stazione di Milano Centrale, hanno proceduto all’arresto di cinque bosniache e croate, resesi responsabili per tentato furto aggravato in concorso.
Le cinque donne, tra i 25 e i 40 anni e tutte in stato di gravidanza, venivano notate dagli operatori intente ad osservare una famiglia asiatica che in quel  momento si trovava all’interno della Stazione.
Dividendosi in due gruppetti con un cenno d’intesa, circondavano la famiglia in questione accodandosi a questa e, approfittando di un momento di distrazione, utilizzando alcuni oggetti per celare le mani, riuscivano con mossa fulminea e abile destrezza, ad aprire la borsa della vittima, iniziando a rovistarvi all’interno.
Immediatamente venivano bloccate dal personale Polfer, che le traeva in arresto. Inoltre, a carico di una di queste, risultava un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Roma, di anni 4, mesi 3 e giorni 21 di reclusione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here