Studentessa accoltellata Milano e due uomini aggrediti, tre fatti di sangue in una notte

Tre fatti di sangue in una sola notte: la ragazza stava rincasando in zona Stazione Centrale, e un uomo è morto per un’aggressione in via Settembrini. Il terzo episodio a Cinisello

È successo a Milano, dove nella notte si sono verificati 3 gravi episodi: una studentessa 21enne è stata accoltellata in zona Stazione Centrale; un uomo è stato ferito a morte in via Settembrini; un senzatetto è stato accoltellato durante una rapina.
Nel dettaglio:
– STUDENTESSA ACCOLTELLATA
La vittima è una ragazza di 21 anni, inglese, che nella notte tra giovedì 26 e venerdì 27 aprile 2018 stava rincasando nel proprio appartamento, in zona Stazione Centrale.
Secondo quanto ricostruito e denunciato ai Carabinieri, la 21enne era appena uscita dalla metropolitana, quando due extracomunitari le sono balzati addosso. I malviventi, armati di coltello, hanno cercato di rapinare la giovane e, nel parapiglia, la 21enne è stata colpita dal fendente all’addome. I ladri sono riusciti a strappare il cellulare alla ragazza, che inizialmente non si è resa conto del taglio subito ed è riuscita a tornare a casa. Poco dopo, il 118 è stato chiamato da un’amica della studentessa, che è stata ricoverata alla clinica Città Studi. Una volta giunta in ospedale, il quadro clinico della vittima si è fortunatamente ridimensionato e, la 21enne, non rischierebbe la vita.
AGGRESSIONE VIA SETTEMBRINI
Sempre nella sera del 26 aprile, in via Settembrini, zona via Padova, un uomo del Bangladesh è stato aggredito a morte da uno straniero. Secondo quanto ricostruito, ancora da acclarare i dettagli dell’accaduto, che ha portato la vittima a un ricovero all’ospedale San Raffaele. Nella notte il 43enne è poi deceduto per emorragia cerebrale.
SENZATETTO ACCOLTELLATO
Il terzo episodio è accaduto sempre nella sera del 26 aprile, a Cinisello Balsamo. Secondo le prime ricostruzioni, alle 23,40 circa, un uomo di 31 anni, senzatetto, è stato aggredito da due uomini, presumibilmente nordafricani. Ancora da acclarare i motivi alla base del gesto; la vittima, tuttavia, è gravissima, ed è stata ricoverata all’ ospedale di Niguarda. Subito sottoposto a intervento chirurgico, l’uomo è in pericolo di vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here