Arresti viale Cermenate e via Ripamonti Milano, resistenza e spaccio

In arresto tre cittadini marocchini: un 26enne, un 20enne e un 30enne

Nella sera di mercoledì 2 maggio 2018, gli agenti della volante Commissariato di PS Scalo Romana della Questura hanno notato un’automobile vicino a un parchetto pubblico in viale Giovanni da Cermenate, con a bordo due persone.
Quando i poliziotti si sono avvicinati all’auto per controllare i due soggetti, il passeggero ha urtato l’agente, aprendo con forza la portiera per fuggire via, mentre il complice si è dileguato.
L’altro giovane, cittadino marocchino 26enne, è stato inseguito a piedi e bloccato dai poliziotti. Ha reagito contro di loro cercando di spintonarli e colpirli con calci, motivo per cui è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e indagato in stato di libertà perché senza documenti d’identità e irregolare in Italia.
Il 26enne, senza fissa dimora e con numerosi precedenti, è stato poi accompagnato in ufficio per gli atti di rito e successivamente alle camere di sicurezza della Questura.
Alle 01.40 gli agenti, nel fare rientro al Commissariato poiché il turno di servizio era già terminato a mezzanotte, alle ore 01.55 notavano poi in via Ripamonti due persone che tentavano di nascondersi dietro un cassonetto al passaggio della volante.
Gli agenti si sono fermati per eseguire un controllo e hanno notato che i due soggetti tentavano di disfarsi di alcune cose, prontamente recuperate. Si trattava di un involucro con più di 22 grammi di hashish, un ovulo termosaldato con più di 10 grammi di hashish ed un involucro termosaldato con 0,6 grammi di cocaina.
I due, inoltre, sono risultati essere due cittadini marocchini di 30 e 20 anni, di cui uno irregolare sul territorio, ed entrambi sono stati arrestati per detenzione a fini di spaccio di stupefacente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here