Controlli antidroga in zona Bonola Milano, 5 arresti e una denuncia

In arresto anche due minorenni; continuate a inviarci le vostre segnalazioni a redazione@cronacamilano.it

La Polizia di Stato, martedì 29 maggio 2018, ha arrestato cinque persone in due distinti interventi: nel primo è stato arrestato un minorenne italiano di 17 anni e denunciato in stato di libertà un altro 17enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in via Ugo Ojetti; nel secondo sono stati arrestati quattro egiziani, tra i 19 e i 22 anni, che hanno utilizzato un appartamento in via Filippo Abbiati come base logistica per confezionare le dosi di stupefacente per la vendita.
Le due attività di Polizia sono state condotte dagli agenti del Commissariato di P.S. Bonola della Questura di Milano e, nel primo intervento, l’operazione di Polizia è stata finalizzata alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti, nelle vicinanze della scuola media presente nella via Ojetti. Pertanto, è stato effettuato un controllo ad un gruppo di ragazzi minorenni.
Nel corso dell’attività di Polizia, alcuni ragazzi tra i 13 i 14 anni si sono allontanati alla vista degli agenti, mentre i due 17enni sono stati fermati: uno trovato in possesso di alcune dosi di hashish e alcune banconote occultate all’interno di un borsello, mentre il secondo è stato trovato in possesso di 400 euro.
Dalle perquisizioni effettuate nei rispettivi domicili sono stati rinvenuti circa 100 grammi di hashish a casa di uno dei due giovani, per il quale si è proceduto all’arresto, mentre il secondo ragazzo è stato denunciato in stato di libertà.
Nel secondo intervento gli agenti del Commissariato Bonola hanno effettuato un controllo all’interno di un appartamento in via Filippo Abbiati, a seguito di attività investigativa finalizzata al  contrasto di droga. All’interno della dimora sono stati trovati quattro cittadini egiziani di giovane età, trovati in flagranza a confezionare dosi di cocaina. Inoltre sono state rinvenute numerose banconote, circa 2.000 euro, provento dell’attività illecita.
(foto: di Archivio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here