Identificata donna strangolata Arluno, è Monica Savio, si è costituito l’ex fidanzato Roberto Cecchetti

Il tragico ritrovamento era avvenuto domenica sera dopo che il 118 era stato allertato alle 22,02.

 

La vittima, che a perso la vita prima che i soccorritori potessero intervenire, era stata rinvenuta seminuda vicino all’autostrada, presso Arluno (Mi). Le sue condizioni evidenziavano gravissimi segni di percosse: trauma facciale, frattura della mandibola e tracce di strangolamento. Tanto che gli Inquirenti hanno riscontrato un’iniziale difficoltà nel procedere con l’identificazione.

 

Ieri pomeriggio, il tragico mistero si è dipanato, e si è costituito il presunto omicida: si tratta dell’ex fidanzato della vittima, Roberto Cecchetti, grafico, 28 anni, nato a Corbetta (Mi).

 

Secondo quanto emerso, Cecchetti avrebbe raccontato al PM Grazia Pradella di aver riempito di pugni la ex fidanzata, Monica Savio, 36 anni, operaia, madre di un bimbo di 9 anni, per poi ucciderla strangolandola. Il movente sarebbe la gelosia.

 

Per la conferma della versione di Cecchetti si attendono i risultati dell’autopsia; per adesso, comunque,  il fermo del presunto omicida non è ancora stato disposto.

 

Leggi anche:

Donna strangolata Arluno, è giallo

Via Salvioni prostituta uccisa, era morta nel suo appartamento da almeno una settimana

Assassino prostituta via Salvioni, incastrato dal DNA l’assassino di Veronica Crosati

Elettricista morto via De Marchi, l’uomo è precipitato dal tetto ma è giallo sul perché fosse lì

Cadavere via Benedetto Marcello, trovato uomo anziano morto per strada, forse si è sparato

Cadavere ritrovato a Porto d’Adda, è un operaio di 39 anni di Concorezzo

Cadavere trovato nel Naviglio Grande a Corsico presso Milano

Naviglio Grande, trovata una donna morta

Trovato morto in zona Stazione Centrale, era steso in un’aiuola

Idroscalo: trovato un cadavere ieri pomeriggio


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here