Pattugliamenti piazza Bacone, via Morgagni e Panfilio Castaldi, da oggi più sicurezza nelle zone a rischio

Da oggi due nuovi presidi, entrambi in zona corso Buenos Aires, saranno effettuati dai militari impegnati nel servizio Strade Sicure. Dalle 19 alle 24 una pattuglia mista di soldati e Forze dell’Ordine sorveglierà infatti due aree in cui sono stati segnalati degrado, spaccio e prostituzione:

 

 

 

  • piazzale Bacone-via Morgagni;
  • via Panfilo Castaldi.

 

Grazie alla proroga concessa dal Ministro la Russa appena un mese fa – sottolinea il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato – Milano potrà godere del servizio Strade Sicure per altri sei mesi.

 

“Un servizio importante che ha contribuito a rendere più sicura Milano in ben 33 aree critiche – spiega il vicesindaco, – la presenza delle 639 divise, infatti, impegnate nel pattugliamento misto è stato un segnale importante soprattutto nelle zone periferiche di Milano e nei quartieri più a rischio, poiché vedere i soldati a piedi girare nei quartieri ha un effetto deterrente nei confronti della criminalità, e ha aumentato la percezione di sicurezza dei milanesi.

 

“Tanto che – aggiunge De Corato – se inizialmente taluni hanno salutato con una certa diffidenza l’arrivo dei soldati, ora ci si è resi conto dell’importante ausilio offerto. Basti dire che nelle vie pattugliate dall’esercito i reati si sono infatti ridotti del 40%, come ha detto il Ministro la Russa. Senza dimenticare, poi, che grazie a questo servizio sono stati liberati poliziotti e carabinieri per attività di indagine”.

 

“I pattugliamenti misti – sottolinea il vicesindaco – hanno offerto un importante contributo alla sicurezza di aree critiche di Milano, come al Corvetto, dove erano stati disposti i servizi di pattugliamento dinamici, su mio sollecito in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza; in via Padova e via Imbonati, che oggi sono quartieri più sicuri grazie alle divise e alle ordinanze. E poi in Corso Como e in via Gola/Magolfa a contrasto dello spaccio, in via Padre Luigi Monti, zona ‘calda’ per le occupazioni abusive delle case popolari e alla Stazione Centrale, dove non si sono più consumate violenze sessuali ed è stato arginato il fenomeno dei baby scippatori”.


Leggi anche:

Pattugliamenti militari nei quartieri cittadini prorogati per altri 6 mesi

Furto Benetton e parrucchiere corso Buenos Aires, vetrine spaccate con mazze

Colpi di piccone contro vetrina Benetton corso Buenos Aires

Incidente macchina dentro vetrina corso Buenos Aires


Di Redazione


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here