Aggiornamento truffatori gioielli piazzale Loreto, dettagli

La notizia era già trapelata: la Polizia Locale ha arrestato nel weekend due stranieri, truffatori di professione, subito dopo un tentativo di raggiro ai danni di tre italiani.

 

I truffatori si erano messi in contatto con le vittime prima tramite e-mail, rispondendo ad un annuncio di vendita di preziosi pubblicato sul sito di ‘e-bay’, poi al telefono.

 

Dopo aver dato gli italiani, due uomini e una donna, alcuni appuntamenti a vuoto necessari probabilmente a controllare che non ci fosse con loro la Polizia, i truffatori hanno incontrato le vittime in un parcheggio sotterraneo.

 

Lì i presunti acquirenti si sono presentati in giacca e cravatta, spacciandosi per commercianti di oggetti antichi e preziosi.

 

Gli italiani hanno così consegnato due sacchetti con pietre, orologi e gioielli per un valore complessivo di oltre 110 mila euro, ricevendo però in cambio banconote false.

 

Presi i sacchetti, i malviventi si sono dati immediatamente alla fuga, anche perché uno degli italiani, resosi conto del raggiro, ha tentato di fermare l’auto salendo sul cofano e venendo poi sbattuto al suolo.

 

La fuga dei malviventi ha quindi attirato l’attenzione di alcuni agenti della Polizia Locale che, subito intervenuti per inseguire i truffatori sia in auto che a piedi, hanno permesso di restituire il maltolto ai legittimi proprietari e arrestare i malviventi: uno slavo di 45 anni e un francese di 30, entrambi residenti in provincia di Milano, con diversi precedenti per truffa e rapine e anche, nei confronti dello slavo, un mandato di cattura dalla Procura di Treviso per scontare un residuo di pena di 5 mesi di detenzione.

 

L’ipotesi formulata dalle Autorità è che dietro i due truffatori ci sia una vera e propria organizzazione criminale che aggancia le vittime su Internet e, dall’arresto dei stranieri, è nata un’indagine condotta dalla Polizia di Stato, insieme a Polizia postale e polizie estere.


“Ringrazio la Polizia Locale – dichiara il vicesindaco Riccardo De Corato – che grazie all’arresto dei due malviventi ha dato il ‘la’ alle indagini della Questura. La presenza sul territorio è un valore aggiunto ed è per questo che abbiamo puntato sul rafforzamento dei controlli nei quartieri. Come ha giustamente evidenziato anche il Sindaco Moratti, annunciando all’inizio dell’anno l’avvio di un nuovo servizio denominato ‘Sierra’ destinato a pattugliamenti capillari in aree critiche individuate dalla Mappa del Rischio. E la risposta ai cittadini in termini di reazione e prontezza d’intervento è testimoniata dalle molte operazioni che la Polizia Locale realizza ogni giorno in flagranza di reato”.

 

Leggi anche:

Rapina piazza Loreto, rubano 120mila euro in gioielli sfruttando ebay

Rapinato gioielli via Fanti, sul sedile posteriore dell’auto aveva un campionario da 40 mila euro

Truffatori Rolex internet, arrestati 2 italiani residenti nel campo di Monte Bisbino e denunciate 15 persone, un nano si nascondeva in una scrivania

Truffa venditore internet di Rolex via Silva, cliente rifila banconote da 100 euro false

Truffa orologio da 70 mila euro, l’acquirente ha usato banconote false

Pattugliamenti piazza Bacone, via Morgagni e Panfilio Castaldi, da oggi più sicurezza nelle zone a rischio

Pattugliamenti militari nei quartieri cittadini prorogati per altri 6 mesi


Di Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here