Foto manifestazione studenti e Fiom Milano Cairoli e P.ta Venezia

Ore 9,45: Il corteo degli studenti è partito pochi minuti fa da Largo Cairoli. Gli Gli “in piazza” sono in numero nettamente inferiore rispetto alle precedenti manifestazioni svoltesi a dicembre contro la riforma Gelmini.


Ore 09:56: Dopo una partenza abbastanza dimessa, l’atmosfera è stata “riscaldata” da un paio di manifestanti che con secchio di colla & scopettoni hanno affisso una serie di manifesti sulle vetrate della Montedison di Foro Bonaparte, completanto il tutto con la collocazione di un rosso.


Ore 10:22: Davanti alla sede dell’enel di via Carducci la seconda sosta; qusta volta, oltre all’affissione dei manifesti e all’accensione di un altro fumogeno (sempre di colore rosso), si aggiunge il lancio di una abbondante secchiata di vernice, bianca.


Ore 10:40: Come già accaduto il 14 dicembre, davanti alla sede distaccata dell’Università Cattolica in via Carducci, il corteo compie una nuova sosta, con lancio di uova e petardi contro l’ingresso della facoltà. Alcuni botti sono davvero spaventosi, e rendono facilmente intuibile la presenza di qualcosa di più grosso dei “semplici” petardi.


Ore 10,51: Mentre i manifestanti procedono nascono momenti di tensione in testa al corteo, quando un gruppo di 6 manifestanti accerchia presumibilmente una giornalista e le intima di smettere di riprendere. Nasce un diverbio molto acceso, la giornalista viene colpita da un uovo e uno dei manifestanti la minaccia di strapparle la macchina fotografica se l’avesse usata ancora.

 

Ore 11,03: Il corteo procede verso via Molino delle Armi lasciandosi alle spalle numerose scritte tracciate con bombolette spray innegganti alla rivoluzione e non mancano anche svariati simboli anarchici e firme di “Antifa”.

 

Ore 11,35: A differenza del corteo partito da Cairoli, che risalendo via Dante  terminerà nella medesima piazza antistante il CAstello Sforzesco, verso la vicina piazza Duomo si sta dirigendo la manifestazione dei metalmeccanici della Fiom, partita da Porta Venezia e diretta a concludersi sotto la Cattedrale milanese, suggellata dagli interventi di Maurizio Landini, segretario generale di Fiom, e Gino Strada. I manifestanti, al contrario del corteo dei pochi studenti partiti da Cairoli, qui sono migliaia; alla testa sono presenti i vertici dei sindacati tra cui, oltre a Landini, Onorio Rosati, segretario della Camera del Lavoro di Milano, Nino Baseotto e Antonio Pizzinato della Cgil, oltre al candidato sindaco del centrosinistra, Giuliano Pisapia. Presenti anche i sindacati autonomi e alcuni collettivi antagonisti.


Ore 12,00: momenti di tensione e scontri presso il palazzo di Assolombarda.


Leggi anche:

Foto manifestazione studenti Milano, lancio uova, sassi, petardi, scritte spray e cestini incendiati

Foto manifestazione Milano 17 novembre 2010 No Gelmini Day

Danni manifestazione No Gelmini day, 150 mila euro tra muri imbrattati, vetrate distrutte e altro

 


Di Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here