Accattonaggio molesto: i responsabili sono soprattutto rom romeni. Nel weekend sono stati controllati 86 incroci, una nomade elemosinava con 1 neonato

Polizia_LocaleDa gennaio ad oggi, sono 247 le sanzioni elevate per accattonaggio molesto. I responsabili sono soprattutto rom di origine romena.

 

 

“Continua l’azione di contrasto della Polizia Locale all’accattonaggio molesto da parte di lavavetri e questuanti. Undici pattuglie  dei Nove Comandi di Zona, del Nucleo Tutela Trasporto Pubblico, del Radiomobile della Polizia Locale ha effettuato il servizio contro i mendicanti. In particolare sono stati 86 gli incroci controllati, 30 le sanzioni comminate, secondo l’ordinanza, ad altrettanti accattoni nella maggior parte romeni, 6 le multe per violazioni al codice della strada e 2 i sequestri”.

Lo comunica il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

“Si tratta del quinto intervento dei ‘ghisa’ realizzato in un mese e mezzo – aggiunge De Corato –. Operazioni che hanno portato a sanzionare complessivamente 71 accattoni, quasi tutti rom romeni, per un totale di 31.950 euro. Ad arrestare un marocchino clandestino e a denunciare secondo l’articolo 600 del codice penale, una nomade che elemosinava con un neonato. Perché non dimentichiamo che schiavizzare minori, disabili, storpi o donne incinte è l’aspetto più bieco dell’accattonaggio, dietro al quale si nascondono organizzazioni criminali”.

“Nei primi quattro mesi dell’anno – conclude De Corato – sono state 247 le sanzioni inflitte da Forze dell’ordine e Polizia Locale. Di queste, 230 sono state staccate solo dai vigili. Multe emesse a seguito di controlli  mirati che la Polizia Locale  effettua secondo una ‘mappa’ che va dagli incroci stradali, ai cimiteri, fino agli ospedali. Un servizio che è stato intensificato anche in risposta alle tante segnalazioni dei cittadini”.

 

Leggi anche: Piazza Tirana, Polizia Locale eleva multe per accattonaggio. Stamattina 11 rom sanzionati in 3 ore

 

Di Redazione