Aggredisce una ragazza alla stazione metropolitana di Caiazzo, e acceca i soccorritori col gas urticante

Spray_al_peperoncinoE’ successo ieri a Milano, presso la stazione metropolitana di piazza Caiazzo, sulla linea verde.

 

 

 

L’AGGRESSIONE ALLA RAGAZZA – Una ragazza di 20 anni originaria dello Sry Lanka è sulla linea verde all’altezza della fermata di piazza Caiazzo quando un uomo di 42 anni, G.B., la stringe tra le braccia e comincia a palpeggiarla. La ragazza grida spaventata, e subito due passeggeri arrivano in suo soccorso.

 

LA RIBELLIONE DEL MANIACO – E’ a questo punto che il maniaco si difende, e impugnando una bomboletta di gas urticante acceca non solo i soccorritori, ma anche i passeggeri che si trovano nel convoglio, coinvolgendo anche una signora con una bambina. Proprio la signora, pochi istanti dopo accusa un malore, e viene portata all’ospedale Fatebenefratelli. I due ragazzi invece dichiarano di stare bene.

 

LA FUGA – Il maniaco si precipita giù dal convoglio tentando di darsi alla fuga. Ma i passeggeri, ancora, non desistono e, in attesa dell’arrivo della Polizia Ferroviaria, riescono a inseguirlo e a bloccarlo.

 

LE ACCUSE DI REATO – G.B. viene quindi fermato dagli agenti della Polizia. e portato in Questura. Per lui le accuse sono gravissime: violenza sessuale e lesioni.

 

Di Redazione