Arrestato uomo che affittava case alle prostitute e aveva beni non dichiarati per 3 milioni di euro

GDF (archivio)Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Milano, Ester Nocera, ed eseguite dalla Polizia Locale di Milano, con la collaborazione della Guardia di Finanza.

 

 

I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Milano hanno sequestrato, a un uomo di origini calabresi e residente a Milano, 14 immobili, conti bancari e polizze assicurative per un valore complessivo di circa 3 milioni di euro

 

L’uomo era gia’ stato precedentemente arrestato dalla Polizia Locale e rinviato a giudizio per sfruttamento della prostituzione. Ora per lui le accuse sono di avere affittato in nero una serie di appartamenti di sua proprieta’ per l’esercizio della prostituzione.

 

L’operazione, coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica di Milano Ester Nocera, ed eseguita dalla Polizia Locale di Milano, ha visto anche la collaborazione della Guardia di Finanza, che ha ricostruito le disponibilita’ patrimoniali ed economiche illegittimamente accumulate.

 

Grazie agli accertamenti delle Fiamme Gialle e’ stato quindi possibile richiedere al GIP Guido Salvini un decreto di sequestro preventivo per 8 immobili, tutti nel Comune di Milano.

 

Inoltre, il PM ha chiesto al Tribunale l’applicazione delle misure di prevenzione, a causa dei precedenti dell’imputato e della netta sproporzione tra il patrimonio e i redditi dichiarati, e l’attivita’ effettivamente svolta da lui e dai suoi familiari.

 

 Leggi anche:

 

Di Redazione