Aste al ribasso, stamattina la Gdf ha effettuato 13 perquisizioni e sequestrato 4 siti internet

GDF (archivio)Secondo la Legge le “aste al ribasso” integravano gli elementi della “lotteria” e, per questo motivo, richiedevano le specifiche autorizzazioni ministeriali.

 

 

Stamattina gli agenti del Nucleo di Polizia Tributaria di Milano hanno proceduto all’esecuzione di 13 perquisizioni, a Milano e in altre province del centro-nord Italia (Brescia, Varese, Arezzo e Torino), nei confronti di persone fisiche e giuridiche e di quattro siti internet che gestivano le c.d. “aste al ribasso” on-line.

 

Poiché secondo la Legge i meccanismi che portavano all’attribuzione del premio erano quelli di una vera e propria lotteria, dato che mancavano le autorizzazioni ministeriali l’accusa di reato formulata è stata quella di esercizio abusivo di attività di gioco o scommessa, e i siti sono stati sequestrati.

 

Si tratta dello sviluppo delle indagini che già nello scorso mese di marzo avevano portato al sequestro di altri 6 siti internet.

 

Le indagini sono state coordinate da Massimiliano Carducci della Procura della Repubblica di Milano.

 

Di Redazione
 
 
Foto per gentile concessione Ambrosiana Pictures