Bagno notturno piscina in via Ampere, denunciati 25 giovani

Piscina (archivio)Tintarella di luna per 25 giovani che non hanno resistito all’idea di farsi un bel bagno notturno, ieri, alla piscina comunale di via Ampere.

 

Venticinque giovani tra cui 7 minorenni, tra i 15 e i 17 anni, sono stati sorpresi dalla Polizia Locale all’interno della piscina comunale di via Ampere, dove si erano introdotti illecitamente nel tentativo di farsi un ‘bagno di mezzanotte’”, ha comunicato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

 

“I ragazzi, tutti italiani, sono stati denunciati per invasione di edificio comunale secondo l’articolo 633 del codice penale,” ha aggiunto De Corato,  “i minori, su disposizione del PM di turno, sono stati riconsegnati ai genitori”.

 

La prima “invasione” nella piscina è avvenuta alle 23,30: i giovani hanno scavalcato una recinzione laterale alta 4 metri e si sono introdotti nello stabilimento.

 

All’interno della struttura, però, erano presenti un agente e un ufficiale della Polizia Locale, insieme a 2 volontari dell’Associazione Poliziotti Italiani che, subito dopo l’ingresso dei ragazzi, hanno avvisato le pattuglie all’esterno e sono intervenuti altri 15 agenti più 1 ufficiale della Polizia Locale.

 

Dopo il primo allontanamento, una pattuglia dei vigili è rimasta nell’area per controllare la struttura e intorno alle 2,00 si è registrata una nuova intrusione.

 

11, questa volta, i giovani a essere denunciati, tra i quali anche un minore.

 

Di Redazione