Cadavere trovato nel Naviglio Grande a Corsico presso Milano

Il ritrovamento è avvenuto presso presso all’alzaia Trieste a Corsico (Mi). L’uomo risiedeva a Bernate Ticino.

 

 

Un tragico avvenimento quello sul quale stanno indagando le Autorità: il ritrovamento di un uomo di 65 inghiottito dalle acque del Naviglio.

 

Dalla ricostruzione effettuate dai Carabinieri di Magenta e dalla Polizia Locale di Bernate, sembrerebbe che l’uomo, Cesare C., residente a Bernate Ticino, fosse uscito nella serata di ieri con la sua auto, una Micra verde, ritrovata dagli stessi Carabinieri presso Robecchetto con Induino.

 

Ancora da chiarire la dinamica che avrebbe poi portato l’uomo a cadere nel Naviglio fino ad essere ritrovato cadavere nel tratto delle acque presso all’alzaia Trieste a Corsico (Mi).

 

Le Autorità non hanno riscontrato ferite sul corpo; pare che l’uomo non avesse con sé i documenti e, da un’ispezione nella sua abitazione, non sono emersi elementi che potessero far presagire un tragico gesto. Per questo motivo gli agenti stanno considerando non solo l’ipotesi del suicidio, ma anche quella di un tragico incidente.

 

 

Leggi anche:

Naviglio Grande, trovata una donna morta

Tentato suicidio Naviglio Milano per amore

 

Di Redazione