Corsico, saranno reinstallati i T-red

T-REDErano stati sequestrati il 27 gennaio del 2009 su ordine della Procura di Verona nell’ambito dell’inchiesta che aveva coinvolto la ditta che li produceva e, in parte, li gestiva.

Oggi, dopo la decisione di ieri da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di averli omologati come regolari, il Comune di Corsico è intenzionato a reinstallarli.

 

“La nostra volontà – spiega Livio Colombo, assessore alla Polizia Locale – è di rimetterli là dove erano presenti, preferendo però acquistare direttamente i dispositivi, che verranno poi gestiti dal nostro comando della Polizia Locale”.

 

A Corsico, infatti, erano stati posizionati nel gennaio e nell’aprile del 2008 presso due particolare incroci, lungo la trafficatissima Nuova Vigevanese.

 

L’intenzione espressa dal Comune è quindi quella di riposizionarli nei due sensi di marcia esattamente dove si trovavano prima del sequestro: uno all’incrocio con la via per Cesano Boscone, all’altezza dell’Omnicomprensivo di Corsico, e l’altro invece all’incrocio con la via Galvani, all’imbocco della tangenziale Ovest.

 

Entrambi i crocevia sono luoghi di massima pericolosità infatti in passato, proprio in quelle aree si sono verificati numerosi incidenti, anche mortali, sia a causa del mancato rispetto dell’indicazione semaforica, sia per la conformazione della viabilità, che porta veicoli lenti ad immettersi in una strada a percorrenza veloce, nonostante il limite sia 50 km orari.

 

Di Redazione