Evasione scoperta dalla Guardia di Finanza, fatture false per 80 milioni di euro

GDF_(archivio)La Guardia di Finanza di Gorgonzola ha concluso le indagini dell’operazione “Lost Services”, coordinata dalla Procura di Milano, smascherando una complessa associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, che operava in varie province della Lombardia.

 

 

I SOGGETI COINVOLTI – Dal 2005 al 2009, servendosi di diversi prestanomi, quattordici soggetti responsabili a vario titolo di diciotto società e ditte, hanno emesso false fatture per prestazioni di manodopera per circa 80 milioni di euro e hanno ottenuto indebite compensazioni per oltre due milioni.

 

I VANTAGGI ILLEGALI – Il meccanismo di frode ha permesso alle società coinvolte nell’organizzazione di:

  • abbattere il reddito d’impresa
  • non versare l’iva a debito delle operazioni attive effettuate
  • non versare i contributi sia fiscali che previdenziali per i dipendenti.

 

LA MENTE DELL’OPERAZIONE – Mente dell’associazione è un consulente tributario che ha predisposto un’architettura contabile in grado da mascherare la frode e far apparire a norma la situazione tributaria delle società coinvolte.

 

Di Redazione
 
Foto per gentile concessione Ambrosiana Pictures