Garibaldi-Certosa: ecco da cosa è stato causato il guasto avvenuto stamattina alle 7,15 tra le stazioni di Milano Porta Garibaldi e Milano Certosa

Fulmine_in_azioneQuaranta convogli hanno riportato stamattina un ritardo medio di 40 minuti. Il picco è stato raggiunto dal Regionale Torino-Milano: 2 ore. Vediamo perché.

 

La colpa è stata di un fulmine, che ha folgorato contemporaneamente 2 cavi fondamentali.

 

Stamattina alle 7.15, infatti,  un fulmine ha colpito contemporaneamente uno dei cavi della linea Aem che alimentano gli apparati tecnici, e un cavo telefonico del sistema di telecomando della cabina FS presso Milano Porta Garibaldi e Milano Certosa

 

Ciò ha provocato forti ritardi nella circolazione dei treni nell’area Nord-Ovest di Milano, sulla direttrice per Novara. La linea del Passante ferroviario milanese, invece, alimentata da un’altra centrale, è rimasta operativa e non ci sono state ripercussioni sul traffico ferroviario.

 

Altri fulmini hanno colpito una centralina elettrica fra Magenta e Vittuone, sulla linea Novara-Milano, determinando ritardi ai treni fra le 8.35 e le 10.50.

 

Circa di un’ora i ritardi medi per una quarantina di convogli in viaggio sulle seguenti linee:

 

  • Milano-Torino;
  • Milano-Domodossola;
  • Milano-Varese;
  • Milano-Lecco;
  • Milano-Chiasso;

 

Il picco di ritardo è stato registrato dal Regionale 2005 Torino-Milano: due ore.


Due IC Milano-Torino sono stati cancellati.

 

Di Redazione