Inseguimento notturno a Rho, Carabinieri arrestano rumeno 25enne

CarabinieriIntorno alle 2.00 della notte scorsa, i Carabinieri della Stazione di Lainate hanno intercettato nei pressi del casello autostradale una Opel Astra ritenuta sospetta, motivo per cui hanno deciso di procedere ad un “controllo volante”.

 

All’avvicinarsi della pattuglia però il giovane, I.F., 25 anni, rumeno, senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato per reati contro il patrimonio, ha affondato il piede sull’acceleratore dandosi a una fuga immediata.

 

Da qui un inseguimento degno di un film hollywoodiano, con le auto che sfrecciavano tra Rho e Lainate a sirene spiegate, e decine di cittadini che svegliati nel cuore della notte che hanno iniziato a tempestare di telefonate il centralino della Compagnia CC di Rho, segnalando dei “pirati della strada”.

 

Il momento cruciale è avvenuto una volta raggiunta la zona industriale di Lainate, dove con uno spettacolare  testacoda i militari sono riusciti a sbarrare la strada al fuggitivo, bloccandolo.

 

Sull’auto del ragazzo, risultata rubata poco prima a Milano, è stata quindi rinvenuta un’ingente refurtiva: un notebook sottratto poco da un ristorante di Cerro Maggiore, generi alimentari ed un impianto hi-fi completo di mixer e casse, asportati da una tenso-struttura ancora di proprietà del Comune di Cerro Maggiore, vari arnesi da scasso, nonché monili in oro, orologi e indumenti.

 

Sono in atto le indagini per accertare la provenienza di tutti gli oggetti ritrovati.

 

Di Redazione