Militare e agente Polfer feriti Stazione Centrale Milano, accoltellati a braccio e collo

Le vittime sono state ricoverate con un codice verde e uno giallo; l’aggressore è nato a Milano da genitori nordafricani

X-Gate - Sviluppo software e servizi

stazione-centrale-4L’aggressione è avvenuta alle 20,00 circa di giovedì 18 maggio 2017 presso la Stazione Centrale di Milano: un militare dell’Esercito e un agente della Polfer sono stati feriti da alcune coltellate sferrate da un ragazzo nato a Milano da madre italiana e padre tunisino.
Secondo le prime ricostruzioni, la pattuglia mista stava eseguendo un controllo standard in tutta l’area.
Il giovane,  che in precedenza era già stato arrestato per droga, è stato fermato al primo piano della stazione, nell’area pubblica esterna all’area dei treni.
Trovando il giovane, la pattuglia gli ha chiesto di mostrare i documenti ma, il ragazzo, ha subito estratto il coltello.
Il poliziotto del nucleo della Polfer è stato ferito a un braccio, il militare al collo; mentre il primo è in codice verde, il secondo è in codice giallo.


Leggi anche:
Militari aggrediti da stranieri Stazione Centrale Milano, ormai tensione sempre più grave
Rissa con spari Parco Sempione Milano, Polizia ed Esercito aggrediti durante controllo

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO