Nova Milanese: si tuffa nel canale Villoresi e il Comandante della Polizia Locale si getta nella corrente per salvarlo

Villoresi (archivio)E’ accaduto venerdì mattina intorno alle 10.00, a Nova Milanese.

L.A., un residente di 50 anni, ha deciso di farsi “una nuotata” nel canale Villoresi, gonfio di acqua a causa delle piogge della scorsa settimana.

 

E il gesto è stato velocemente notato, poiché il tratto scelto era proprio quello che passa tra il Municipio e il Comando della Polizia Locale.


Immediato l’intervento degli agenti: appena ricevuta la segnalazione, il Comandante Cosimo Tomasso è uscito dal proprio ufficio e si è precipitato sulla sponda del Canale.


Il primo tentativo, è stato quello di richiamare all’ordine l’indefesso nuotatore, cercando di appellarsi al buon senso e alla ragionevolezza. Tuttavia, l’uomo si è mostrato più coriaceo del previsto e ha ignorato le parole degli agenti.

 

Comprendendo che non c’era possibilità di dialogo, e considerando sia la temperatura delle acque che la pericolosità della corrente, subito la decisione di agire: il Comandante Tomasso e un piccolo presidio di agenti hanno oltrepassato il ponte dove a momenti sarebbe arrivato l’uomo e, una volta fattosi assicurare mediante robuste corde, il Comandante stesso si è fatto immergere nel Canale, attendendo l’arrivo del suo concittadino.

 

A quel punto, l’uomo non ha posto resistenza e si è fatto trascinare a riva. A terra, non si sono verificate complicazioni: il 50enne era calmo anche se, per ora, non sono chiari i motivi del suo gesto. E’ comunque in buone condizioni.


Di Redazione