Nuova truffa ai danni di 2 anziani: 5.700 euro rubati da un finto impiegato comunale

Anziana (foto d'archivio)Si era guadagnato la fiducia dei 2 anziani già un anno fa. Ieri, li ha ripuliti. 

Ben un anno fa il malvivente aveva posto le basi per la sua truffa, telefonando a una coppia di anziani (95 anni lui e 84 anni lei), presentandosi come un impiegato comunale dei servizi sociali per guadagnarsi la loro fiducia. In realtà, in questo modo, era riuscito ad ottenere svariate informazioni circa la loro condizione economica.

 

Ieri, intorno alle 16.00, una nuova telefonata, e questa volta il truffatore riesce ad ottenere di farsi ricevere in casa.

 

Poco prima dell’appuntamento, però, li chiama ancora e, sempre fingendo di stare svolgendo la propria attività comunale, chiede informazioni circa un prelievo di danaro che le vittime avrebbero effettuato il giorno prima (e loro confermano di averlo eseguito).

 

Dopodiché, una volta penetrato nell’appartamento dei 2 anziani, insieme ad un complice, l’uomo chiede che gli venga mostrato il danaro, che veniva tenuto al sicuro in un armadio per un ammontare di 5.700 euro. E in pochi attimi, il danaro sparisce, il truffatore e il suo complice anche.

 

Rimane solo la disperazione e l’incredulità di 2 persone di 95 e 84 anni. Che hanno voluto fidarsi.

 

Claudio Agorni