Picchia la moglie con calci e pugni davanti al figlio di 3 anni e cerca di violentarla. E’ accaduto a Garbagnate; il marito aguzzino è stato arrestato

E’ accaduto a Garbagnate (Mi) intorno a mezzanotte di ieri.

 

Un operaio di 29 anni originario del Perù è rincasato ubriaco da un’uscita con gli amici; ad attenderlo, la moglie di 35 anni e il figlio di 3.

 

L’uomo, che dalle dichiarazioni della moglie aveva abitudine di uscire con gli amici e tornare completamente ubriaco, ha pretese un rapporto sessuale dalla stessa ma, alla resistenza delle donna, le ha dapprima strappato i vestiti di dosso e poi ha iniziato a picchiarla selvaggiamente sferrandole pugni e calci.

 

Il bambino, terrorizzato dalle grida della madre è accorso nella stanza dei genitori e ha assistito all’ennesima sconvolgente scena di violenza; per fortuna, però anche i vicini hanno udito le grida, e hanno chiamato i Carabinieri.

 

Subito intervenuta una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Rho, il peruviano è stato bloccato e la moglie, piangendo, ha raccontato dei lunghi anni durante i quali il marito le ha inflitto abusi e violenze di ogni genere.

 

Il 29enne è stato immediatamente arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e tentata violenza sessuale.

 

Sarà giudicato con rito direttissimo.


Leggi anche:

Spara contro casa della moglie via Forze Armate

Colpi di ascia contro la porta della ex in zona via Novara, via Albenga


Di Redazione