PM milanese chiede un mese di carcere per il promoter di Bruce Springsteen

ConcertoGiulio Benedetti, PM milanese, ha chiesto un mese di carcere per Claudio Trotta, promoter italiano di Bruce Springsteen.

Al centro della controversia è il concerto avvenuto il 17 Maggio 2008 a San Siro, alla conclusione del quale “The Boss” concesse 3 bis sforando di 22 minuti il termine prefissato: le 23,52 invece che alle 23,30.

Inoltre, anche il limite dei decibel consentiti venne oltrepassato, motivo per cui Trotta si è visto piombare addosso una richiesta di condanna per disturbo della quiete pubblica e inosservanza dei provvedimenti dell’autorità pubblica.

 

Davanti al giudice della decima sezione penale, il PM ha detto che il manager avrebbe dovuto “staccare la corrente al massimo dopo 5 minuti che il limite orario era stato superato”.

Trotta si è difeso spiegando che “La gente era felice per quei tre bis. Era impensabile staccare la corrente, perché sarebbe stata una mancanza di rispetto nei confronti del pubblico, oltre che un problema di ordine pubblico”.

 

La prossima udienza è fissata per il 2 luglio.

 

Di Redazione