Prete picchiato e rapinato a Quarto Oggiaro, via Console Marcello

CCIl desolante avvenimento è accaduto alle 2 circa della notte scorsa in via Console Marcello, a Quarto Oggiaro. 

 

 

Il sacerdote stava rientrando nella sua casa parrocchiale recando con sé una borsa a tracolla contenente un iPod, un notebook e i documenti.

 

E’ stato quindi avvicinato da un gruppo di peruviani che l’hanno interpellato con la scusa di chiedergli una sigaretta e, quando ovviamente il sacerdote ha risposto di esserne sprovvisto in quanto non fumatore, il gruppo gli si è avventato contro picchiandolo selvaggiamente con pugni, calci e schiaffi, fino a sottrargli la borsa e lasciarlo riverso sull’asfalto.

 

Il gruppo si è quindi dileguato ma, una volta intervenuti i Carabinieri e ricostruito l’accaduto, i militari hanno rapidamente individuato un ragazzo sudamericano con una borsa a tracolla presso via De Pretis e, appena vista la pattuglia, il sospetto ha cominciato a correre.

 

I Carabinieri sono comunque riusciti a bloccarlo: si tratta di J.U., ha 23 anni e, per eliminare ogni dubbio circa la sua partecipazione nel pestaggio, è stato sottoposto a riconoscimento anche dallo stesso sacerdote.

 

Sono in corso le indagini per individuare gli altri responsabili del miserabile atto.

 

Di Redazione
 
 
 
  • paola i.

    ma informatevi bene prima di scrivere quarto oggiaro, console marcello NON E’ A QUARTO OGGIARO, basta con questo quarto oggiaro che e’ un quartiere vivibilissimooooooo .

  • Manu

    Mattia, Console Marcello è alla fine di Mac Mahon, NON è QUARTO OGGIARO! I fatti di cronaca accadono lì e anche non lì, ma i giornalisti da una vita identificano tutte le zone limitrofe come Quarto. E’ di questo che siamo stufi. Piazza Firenze è Quarto Oggiero?? E piazzale Accursio?? Perchè se lo è Console Marcello allora vale tutto

  • Mattia

    Beh anche in Montenapoleone avranno le loro rogne… i tacchi da 10 centimetri delle modelle che riecheggiano e non fanno riposare bene i residenti… Nene

  • Mattia

    Mi pare che nessuno metta in dubbio che a Quarto Oggiaro si possa vivere bene, proprio come in tanti altri quartieri difficili di Milano come ad esempio via Padova. Però è innegabile che vi accadano moltissimi fatti di cronaca e, trincerarsi dietro a 80 metri di “perimetro ufficiale”, mi sembra non abbia molto senso. Senza offesa, Paola.

  • Lele

    Mi sembra che si sia perso il vero senso dell’articolo: che sia a Quarto Oggiaro o lì vicino, nessuno pensa al sacerdote picchiato!?!? E’ questa la cosa grave!!! Lele

  • Luciano

    Mattia alimenta il luogo comune su Quarto Oggiaro con i suoi 80 metri…….e molto probabilmente lui non c’è mai stato in quella zona……altrimenti saprebbe che i metri sono circa 700……visto che di mezzo si trova pure un altro quartiere (Euro Milano) dove io risiedo.
    Quel povero prete arrivava proprio dalla chiesa S. Lucia…..che molti identificano in zona Quarto Oggiaro…..ma che in verita’ dovrebbe essere zona Vialba.
    A molta gente piace parlare…..e infangare…..senza conoscere la realta’ dei fatti.