Prima prova maturità, stamattina il tema di italiano. Su internet erano già apparse anticipazioni

Fotogramma_Liceo_Parini_MilanoCon oggi inizia il primo “girone” degli esami di maturità: paura, portafortuna, qualche “aiuto” e ovviamente la ricerca delle anticipazioni in internet 

 

 

Le teste si sono chinate sui fogli intonsi alle 8,30 di stamattina: il tema di italiano è il primo impatto con le prove da superare per “maturare”.

 

La paura è come sempre tanta, anche se il tema è tutto sommato il modo più soft per rompere il giaccio con i test della maturità.

 

Tra portafortuna di ogni genere e qualche “innocente promemoria”, anche quest’anno non è mancato l’assalto a internet per riuscire a intercettare i titoli d’esame.

 

La prima indiscrezione è trapelata alle 8,22 e ha citato Primo Levi: la conferma è arrivata alle 8,37.

 

Dopodiché: il dramma delle foibe per il tema storico, il ruolo dei giovani nella vita politica per l’ambito storico-politico e il “piacere e piaceri da Botticelli a D’Annunzio” per l’artistico-letterario. Non mancano gli Ufo per il tema scientifico, il ruolo della musica per il tema di attualità e la “ricerca della felicità” per quello socio-economico.


Si continua domani con la seconda prova di matematica, e venerdì il test pluridisciplinare. L’esame orale concluderà il primo grande ciclo della vita.


Leggi anche:

Soluzioni prova di matematica maturità 2010 

Figlia professoressa Liceo Parini vende compiti di matematica. Il tariffario su internet

Tentato suicidio per paura della bocciatura in via Don Guanella zona viale Monza

Liceo Volta, due ore fa uno studente ha tentato il suicidio buttandosi da una finestra

 

Di Redazione
 
 
 
 
 
 
  • Chicca 69

    io sono della “vecchia scuola” dei bigliettini sotto l’orlo della gonna…. ;-) Chicca 69

  • Ale

    quanti ricordi…. io ho fatto la maturità il primo anno in cui è stata apportata la riforma della terza prova e della tesina per l’orale. Per la versione era uscito greco… prima volta dopo 40 anni che usciva greco per due anni a fila!! Era stata dura… ma alla fine è sempre meno peggio di qul che si crede. All’orale avevo rovesciato un bicchiere d’acqua addosso alla professoressa di filosofia, esterna… ma non l’avevo fatto apposta ovviamente!! E lei non si era infuriata, anzi in quanlche modo aveva capito che ero fuori di me dal terrore e forse era servito ad “ammorbidirla” un po’, chissà..! quanto ricordi….
    Ale