Procede l’iter giudiziario per il clamoroso caso di racket delle case popolari; poche ore fa sono entrate in aula Giovanna Pesco e figlia

Procede l’iter giudiziario che vede protagoniste Giovanna Pesco e la figlia Anna Cardinale, connesse agli avvenimenti legati all’appartamento comunale sito in via Padre Luigi Monti 23

 

 

Le due donne sono imputate per aver occupato abusivamente un appartamento comunale e per associazione per delinquere finalizzata all’occupazione abusiva di stabili pubblici destinati a uso abitativo.

 

L’udienza preliminare con rito abbreviato si è conclusa da poco, presieduta dal GIP Andrea Ghinetti.

 

In questa prima fase processuale,  il Comune di Milano ha chiesto di costituirsi parte civile, lamentando un danno di immagine.

 

Entrambe le imputate erano presenti in aula e hanno osservato con attenzione ogni momento dell’udienza.

 

Di Redazione