Rho, contro la droga con le nuove attrezzature. Tra queste lo Scanner Documentale 3M e il Rapidscan immediato sull’assunzione di sostanze stupefacenti

RapiscanLa Polizia Locale di Rho ha intensificato l’attività operativa volta al controllo e contrasto di vari fenomeni criminali.

 

Alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, è dedicato il “Rapidscan Cozart” per il test immediato sui conducenti e sostanze stupefacenti, che ha portato all’individuazione di consumatori e spacciatori sul territorio cittadino

 

L’operazione di Polizia Stradale e Giudiziaria condotta dal Nucleo “controllo del territorio” da meno di un mese, ha già conseguito risultati importanti: 3 persone di nazionalità extracomunitaria sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Milano per “spaccio di sostanze stupefacenti”, una persona di nazionalità marocchina (M.M., di 28 anni, già con precedenti penali specifici) è stata protratta in arresto e associata alla Casa Circondariale di S. Vittore, 6 persone sono state perseguite amministrativamente per consumo di sostanze stupefacenti, 3 persone denunciate per guida sotto l’effetto di droga, 2 autoveicoli sono stati sottoposti a sequestro, e sono state confiscate anche numerose dosi di cocaina, eroina e metadone.

 

La nuova attrezzatura in dotazione da qualche mese al Servizio Radiomobile e Territoriale della Polizia Locale Rhodense, consente di ottenere un riscontro immediato sull’assunzione di sostanze stupefacenti e medicinali contenenti sostanze stupefacenti, individuando anche la tipologia della sostanza assunta e il suo quantitativo, in relazione alla metabolizzazione dell’organismo.

 

Il test è non invasivo (si basa sul prelievo di saliva a mezzo di un tampone in cotone) e, per imparare correttamente l’uso del nuovo macchinario, gli Agenti hanno sostenuto un corso specifico.

 

Un corso d’istruzione specifico è stato organizzato anche per imparare l’uso dello “Scanner Documentale 3M”, anche esso in dotazione recente, necessario per gli accertamenti della genuinità di patenti e documenti di identità in genere e per l’etilometro digitale. In dotazione alle pattuglie anche i pre-test (palloncino) per l’abuso di alcool alla guida di veicoli.

 

A completamento delle dotazioni strumentali scientifiche, tra breve entrerà in funzione anche il nuovo sistema di “Fotosegnalamento Digitale Secom”, in allestimento presso il Comando di C.so Europa (autorizzato dal Ministero dell’Interno). Proprio in questi giorni 4 Agenti Rhodensi stanno seguendo gli appositi corsi di polizia scientifica per le identificazioni.

 

L’uso della sofisticata attrezzatura, è già in uso ad altre Polizie Locali Lombarde oltre che alla Polizia di Stato e altre FF.OO. nazionali.

 

Grazie al “Fotosegnalamento Digitale Secom”, saranno ridotti  i tempi di identificazione e i rischi legati agli accompagnamenti dei fermati presso la Questura di Milano al fine di compiere, per l’appunto, il fotosegnalamento, e l’accertamento di identificazione a fini giudiziari, concedendo la possibilità di operare anche online con il Gabinetto di Polizia Scientifica della Questura.

 

La Polizia Locale cittadina non mancherà di svolgere attività dimostrative durante le manifestazioni pubbliche e scolastiche, al fine di rassicurare i cittadini e compiere la necessaria attività di prevenzione.

 

Per info: www.poliziamunicipale.it

Di Redazione