Rinvio a giudizio per Gabriele Moratti, figlio del Sindaco di Milano Letizia Moratti, e per l’ex pilota di Formula 1 Eddie Irvine

HollywoodAnche i ricchi piangono, potrebbero commentare gli invidiosi. Ma non è proprio così e, scherzi a parte, da ridere non c’è poi tanto, soprattutto per i 2 protagonisti della vicenda accaduta il 20 dicembre 2008: Gabriele Moratti, figlio del sindaco di Milano, ed Eddie Irvine, ex pilota di Formula Uno.

Per loro, il 2 febbraio del prossimo anno avrà inizio il processo in relazione alla rissa scoppiata nel 2008 all’interno del privé della discoteca Hollywood, dovuta, pare, al motivo più vecchio del mondo: la gelosia nei confronti di una ragazza.

 

Dopo la violenta lite che li ha coinvolti, infatti, i due si sono denunciati reciprocamente e, adesso, Moratti Jr. è imputato per lesioni gravi, mentre Irvine se la deve vedere con lesioni gravi e minacce aggravate.

Dalla loro, l’ex campione di Formula uno, nel suo esposto, ha sostenuto che il figlio del sindaco lo avrebbe colpito “con dei pugni in testa” che gli hanno causato problemi a un timpano, per motivi di gelosia relativi a una sua ex ragazza. Gabriele Moratti, invece, ha denunciato il pilota perché lo avrebbe colpito “con un bicchiere in faccia”.

 

Ora, a stabilire la data di udienza ci ha pensato il pm di Milano Giulio Benedetti Moratti, che ha rinviato a giudizio i 2 rampolli con decreto di citazione diretta. E se i due non dovessero giungere a un compromesso in fase extragiudiziale, il procedimento si terrà nel 2011 davanti alla decima sezione penale del Tribunale di Milano.

 

Dopo la guerra provocata da Elena di Troia, anche a Milano inizierà una nuova Odissea? Chi vivrà, vedrà!

 

Di Redazione