Sciopero della fame contro l’abbandono degli animali: per aderire all’iniziativa basta saltare un pasto e donare la somma corrispondente

Aspetta_che_arrivoLa proposta è quella di saltare un pasto o digiunare completamente nella giornata di giovedì 1 luglio 2010, per protestare in maniera pacifica contro il fenomeno vergognoso degli abbandoni estivi degli animali sulle strade ed autostrade italiane. La somma risparmiata, quindi, si potrà donare a un gattile o canile indicato da AIDAA, Associazione Italiana in Difesa di Animali e Ambiente.

 

“Le adesioni raccolte finora sono già 12.000”, comunica Lorenzo Croce, presidente di AIDAA. “Invitiamo a un gesto semplice e di solidarietà in modo da trasformare questa protesta simbolica in un atto d’amore verso i nostri amici a quattro zampe”.

 

“Con il passaparola tra amici, parenti e colleghi, speriamo di riuscire a coinvolgere almeno 50.000 persone e raccogliere complessivamente dai 250.000 ai 300.000 euro,” aggiunge Croce, “con i quali garantire circa mezzo milione di pasti per i nostri amici a quattro zampe ospitati nei rifugi.

 

Un bel modo di protestare e impegnarsi contemporaneamente in un piccolo gesto personale, creativo e soprattutto utile”, spiega ancora Croce “poiché il nostro pasto saltato si trasformerà in due o più pasti per Fido e Micio”

 

“I dati definitivi sia delle adesioni che della somma raccolta saranno pubblicati nel fine settimana,” conclude Croce. “Per rendere nota all’associazione AIDAA la propria adesione all’iniziativa, si può inviare una email contenente i propri dati e il rifugio a cui si è fatta la donazione a presidenza.aidaa@gmail.com.”

 

Per info: 392-65.52.051 oppure 347-88.83.546

Web: www.aidaa.net

 

Di Redazione