Sciopero taxi Milano, la protesta contro Uber continua

Presidi e assemblee spontanee: “Non siamo noi a non rispettare la legge”

X-Gate - Sviluppo software e servizi

taxiLa protesta dei taxi a Milano continua: lo sciopero per manifestare contro il sevizio Uber prosegue.
I tassisti hanno organizzato presidi a oltranza e assemblee spontanee davanti alla Stazione Centrale e agli aeroporti di Milano e Malpensa.
“Non siamo noi a non rispettare la legge, bastava rispettare quella che c’era prima” ha detto uno dei portavoce davanti alla stazione centrale.
Intanto, si ingegnano i cittadini che non si orientano soltanto sui mezzi pubblici, ma utilizzano anche le diverse offerte di car sharing.
APPROFONDIMENTO –  Per comprendere al meglio quanto sta accadendo, Leggi l’approfondimento di CronacaMilano Questione Taxi – Uber: analisi dettagliata fenomeno, nascita, differenze fiscali, regolamentazioni, info

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO